L’Analisi della Quarta Giornata di Serie C

Redazione

L’analisi della quarta giornata di tutti e 3 i gironi del campionato di Serie C

L'Analisi della Quarta Giornata di Serie C | la-seriec.com

La quarta giornata di Serie C ha dato conferme importanti in tutti e 3 i gironi della Serie C.

La partita dell’anno, Bari – Reggina, ha forse monopolizzato l’attenzione dei tifosi e della stampa, ma sono state molte le partite spettacolari.

Vediamo quanto è successo ai fini della classifica finale e non solo:

Girone A – Quarta Giornata di Serie C

Nel girone A ci sono da registrare le vittorie di Monza e Carrarese in primis.

I brianzoli battono per 1-0 la forte Pro Vercelli, e conquistano la quarta vittoria consecutiva in campionato e allungano in classifica.

La Carrarese, invece, dopo un avvio deludente di campionato, sembra abbia iniziato ad ingranare. Nel derby toscano, infatti, è riuscita a sconfiggere (non troppo facilmente) la Pistoiese.

L’importante in questo momento sono i 3 punti, che sono arrivati grazie ai gol della coppia d’oro formata da Ciccio Tavano e “Big Mac” Maccarone.

Ritorna alla vittoria il Renate, che sconfigge per 2-1 il forte Como tra le mura amiche e si porta al secondo posto solitario in classifica, a quota 9 punti.

Il Novara pareggia a Pontedera per 0-0, e viene agganciata dall’Alessandria, che annichilisce l’Olbia in terra sarda con un risultato netto di 3-0.

La corsa scatenata della Pianese si attenua a Bergamo, dove pareggia contro l’Albinoleffe per 0-0.

La quarta giornata di Serie C vale il primo punto in questo per la Giana Erminio.

Nello scontro salvezza contro il Gozzano finisce 1-1, in una partita in cui è sembrata un’altra squadra rispetto a quella che due settimane prima era stata battuta in casa dalla Pianese con un risultato pesantissimo.

La Juventus U23 ci sta abituando a bellissime partite quando gioca in casa. Contro la Pro Patria finisce 2-2 in un match davvero molto, molto emozionante.

Last but not least la Robur Siena, che conquista la seconda vittoria esterna consecutiva di questo campionato.

In quel di Lecco, infatti, va a vincere per 2-0. Adesso l’obiettivo è quello di migliorare tra le mura amiche.

NB: la partita tra Juventus U23 e Arezzo, che fu rinviata per l’assenza di molti giocatori causa partite della nazionale, si giocherà domani, mercoledì 18 settembre 2019.

Girone B – Quarta Giornata di Serie C

La quarta giornata di Serie C del girone B può considerarsi a dir poco avvincente. E abbiamo l’impressione che questa impressione rimarrà per tutto il corso del campionato.

Se Gubbio e Fano pareggiano per 1-1, raccogliendo un discreto punto salvezza a testa, il Modena centra la prima vittoria del campionato vincendo a Imola.

Quella di domenica è stata la prima vittoria in Serie C per la squadra canarina emiliana dopo il fallimento della stagione 2016-2017.

La squadra canarina emiliana non è l’unica vincente di questo turno: ci sono anche i canarini marchigiani della Fermana che vincono fuori casa facendo l’impresa allo stadio “Garilli” di Piacenza.

Il risultato di 0-1 è davvero pesantissimo per la squadra emiliana, che solo la settimana scorsa si era rilanciata battendo la Triestina con un roboante 1-3 fuori casa.

Vittoria in casa per 2-1 a favore della Sambenedettese di Paolo Montero contro l’Arzignano Valchiampo, in una partita che si era complicata in maniera inaspettata. Sambenedettese che adesso è a quota 7 in classifica e che fino ad ora ha mostrato un bel gioco.

La Reggio Audace (Reggiana) corsara a Sudtirol. La squadra emiliana vince addirittura per 3-0, mostrando di essere una delle squadre più pericolose da affrontare. Almeno in questo momento.

Cesena che vince 3-2 contro una Triestina apparsa in ripresa rispetto alla settimana scorsa. Una vittoria difficilissima e soffertissima per i romagnoli, ma alla fine i 3 punti sono arrivati.

Triestina in crisi di risultati: dopo aver vinto la prima partita di questo campionato contro il Gubbio, ha poi conquistato un punto sofferto a San Benedetto del Tronto.

Dopo ciò, due sconfitte consecutive contro Piacenza e Cesena. 6 gol subiti in 2 partite sono troppi per una squadra come la Triestina. Urge trovare equilibrio il prima possibile.

La Feralpisalò raccoglie altri 3 punti in trasferta. Stavolta contro la Virtus Verona, che in questo avvio di campionato appare davvero sfortunata. 2-1 il risultato finale e ritorno nella parte alta della classifica.

Nella quarta giornata di Serie C vince di nuovo il L.R. Vicenza (2-0 sul Rimini) e arriva anche la prima vittoria di campionato del Ravenna contro la Vis Pesaro (2-1), che gli permette di risollevarsi non solo in classifica, ma anche nel morale.

Infine, il pareggio tra Padova e Carpi per 0-0. Il Padova rallenta dopo 3 buone vittorie consecutive, il Carpi trova un pareggio importante contro un’altra corazzata, dopo aver pareggiato la settimana scorsa contro il L.R. Vicenza.

Il Padova era ed è una delle favoritissime, ma guai a non sottovalutare la squadra emiliana….

Girone C – Quarta Giornata di Serie C

La Casertana fa un sol boccone del malcapitato Rieti. 6-1 il risultato finale, con la doppietta di Starita e addirittura la tripletta di bomber Gigi Castaldo, che valgono i 3 punti e morale altissimo per la squadra di Caserta.

Il Catania vince in casa per 1-0 contro la Viterbese, ma i laziali non hanno digerito l’arbitraggio, e hanno addirittura presentato un comunicato stampa dai toni infuocati.

Gli etnei con questa vittoria si portano a 9 punti in classifica, frutto della terza vittoria in 4 partite disputate.

Maledizione Paganese: contro la V. Francavilla succede che i padroni di casa vanno in vantaggio per 1-0 al 79°. Gli ospiti pareggiano 3 minuti dopo, ma i padroni di casa ripassano appena 2 giri di lancette più tardi. Al 95° la doccia fredda: pareggio per i pugliesi.

Peccato davvero per la squadra campana, perchè sta facendo vedere delle ottime cose in campo, ma la sfortuna la vede benissimo. Urge più attenzione negli ultimi istanti di gioco. E se questo non bastasse si chiami un esorcista.

Il Teramo affonda in casa la Cavese per 2-0 e conquista i primi punti di questo campionato. Proprio la sconfitta dei campani vale l’esonero di mister Moriero. Il suo sostituto non sarà Eziolino Capuano come chiedevano i tifosi, ma Salvatore Campilongo.

Il Monopoli fa l’impresa a Terni. Dopo aver collezionate due brutte prestazioni che erano valse due sconfitte, la squadra pugliese va a vincere per 2-0 in trasferta contro le “fere umbre”, che avevano vinto le prime 3 partite di campionato.

Az PicernoAvellino 2-3. Che spettacolo! Nel primo tempo, gli ospiti passano prima in vantaggio e poi raddoppiano. Ma la reazione dei padroni di casa c’è, e Santaniello accorcia al 24° per i lucani.

Nel secondo tempo, Di Paolantonio segna il gol che vale l’1-3 a favore del’Avellino, ma al 91° i lucani accorciano ancora. Il pressing finale non porta allo sperato pareggio, ma bravi, anzi, bravissimi lo stesso!

Proprio l’Avellino è una di quelle squadre che più ha stupito e sta stupendo in questo avvio di campionato.

Quella centrata nella quarta giornata di Serie C è la terza vittoria consecutiva. Dopo la sconfitta in casa per 3-6 contro il Catania alla prima di campionato, erano in pochi quelli che avrebbero scommesso un percorso simile.

Potenza straripante: vince per 0-3 contro il Bisceglie, che in 2 partite ha subito ben 8 gol, e dimostra che quest’anno il Potenza se la giocherà per un ottimo piazzamento ai play off.

La squadra lucana è in forma ed è forte non solo tecnicamente, ma anche mentalmente. Consigliamo di non sottovalutarla: può cambiare gli equilibri del campionato.

Il derby calabrese tra Vibonese e Rende lo vincono i padroni di casa di Vibo Valentia, che vincono con un risultato netto di 3-0. Risultato che dice quasi tutto. Anche che il Rende è l’unica squadra insieme al Rieti ferma a 0 punti in tutti e 3 i gironi di Serie C. Non la vediamo molto rosea questa situazione.

Catanzaro che vince ancora e va in testa alla classifica. La vittoria stavolta arriva contro la Sicula Leonzio, sconfitta per 3-1.

La vetta della classifica è però condivisa con la Reggina, che pareggia 1-1 a Bari nella partita dell’anno.

Il gol di Corazza degli ospiti in apertura di primo tempo aveva fatto sperare in qualcosa di più dei 3 punti ai tifosi di Reggio Calabria, ma il Bari nel secondo tempo ha meritato il pareggio.


Risultato giusto, che permette al Bari di tornare a buoni livelli e migliorare l’autostima, e alla Reggina di uscire imbattuta dal San Nicola e di conquistare la vetta della classifica.

L’analisi della quarta giornata di Serie C finisce qui.

Appuntamento alla prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Paganese a Rischio Penalizzazione

La Paganese rischia punti di penalizzazione e non solo. Una notizia che agiterà l'ambiente
Paganese a Rischio Penalizzazione | la-seriec.com