L’Analisi della 6° Giornata di Serie C

Redazione

L’analisi della 6° giornata del campionato di Serie C.

Analisi della 6° Giornata di Serie C | la-seriec.com

Quella che si è giocata ieri e che si concluderà oggi è stata una 6° giornata di Serie C da urlo.

Vi anticipiamo sin da subito che le classifiche sono cambiate in maniera davvero consistente.

Girone A – 6° Giornata

Como – Arezzo 1-1

L’Arezzo torna a fare punti. In realtà ne ha preso solamente uno, ma meglio di niente visto il momentaccio dei toscani.

Il Como avrebbe potuto fare di più, ma anche i lombardi non sono un momento eccezionale, quindi va bene così

Gozzano – Novara 1-2

Dopo l’impresa contro la Pro Vercelli, il Gozzano non si ripete ed è, anzi, costretto alla resa nel derby contro il Novara.

Proprio gli ospiti stanno conducendo un bel campionato fino ad ora. Qualche passo falso c’è stato, ma nel complesso stanno facendo davvero bene.

Pistoiese – Renate 0-0

Come detto nel programma dell sesta giornata, la Pistoiese è una squadra difficile da battere, specialmente nel fortino di casa. Ed è così che il Renate conquista un utilissimo punticino

Pro Patria – Pianese 2-0

6 punti contro le toscane in 3 giorni per la Pro Patria, che vince ancora. La classifica comincia ad essere interessante. Per la Pianese un altro risultato negativo. Bisogna invertire il trend

Albinoleffe – Juventus U23 1-1

Tra Albinoleffe e Juventus U23 termina con il risultato di 1-1. E pensare che i bianconeri di Torino stavano per fare il colpaccio in quel di Bergamo.

Nonostante ciò, ci sentiamo di dire che è stato un pareggio meritato.

Monza – Robur Siena 0-2

Dopo 5 vittorie consecutive il Monza arresta la sua corsa, e lo fa davanti ai suoi tifosi. Al Brianteo passa la Robur Siena, che in trasferta sforna sempre prestazioni clamorose.

Nessun problema per la classifica, certo, ma comunque non fa piacere. Anche perchè in caso di vittoria dell’Alessandria, la squadra piemontese si porterebbe a -1.

Pergolettese – Lecco 1-2

Colpaccio del Lecco, che vince in quel di Pergoli e si rialza in classifica. Partita non facile, dove gli ospiti vanno in vantaggio nel primo tempo.

Al minuto 82′ la Pergolettese perviene al pareggio, ma all’87° il gol di Segato fa esplodere di gioia i propri tifosi.

3 punti semplicemente fondamentali per l’andamento del campionato del Lecco

Pontedera – Pro Vercelli 1-1

La Pro Vercelli non riesce ad andare oltre l’1-1 nella difficile trasferta di Pontedera.

Al gol dei toscani di Piana all’ottavo minuto del primo tempo, rispondono i piemontesi al 48° con Marcillo.

Carrarese – Olbia 4-2

Bella, bellissima vittoria della Carrarese contro l’Olbia. Partita spettacolare, con 6 gol (tutti di di bella fattura) messi a segno durante i 90′ da entrambe le compagini.

Gli ospiti sardi le hanno provate tutte dando parecchio filo da torcere ai forti toscani, ma i toscani hanno espresso sul campo una di quelle prestazioni che ci si aspetta dalla Carrarese.

3 punti belli, ma soprattutto preziosi, perchè il concomitante brusco stop interno del Monza comporta 3 punti rosicchiati alla capolista del Girone A.

Alessandria – Giana Erminio (posticipo del giovedì, ore 20.45)

Girone B – 6° Giornata

Feralpisalò – AJ Fano 1-3

L’AJ Fano fa il colpaccio in riva al Garda e schianta la Feralpisalò per 3 reti a 1. I padroni di casa hanno rischiato addirittura di perdere 0-3.

Un grandissimo e preziosissimo risultato per i marchigiani, che scalano posizioni in classifica. Tonfo che ha del clamoroso per “i leoni del Garda”.

LR Vicenza – Vis Pesaro 0-0

Finisce in parità la sfida tra queste due compagini accomunate dai colori societari. Un pareggio prezioso per gli ospiti, consapevoli che in casa della corazzata vicentina era difficile fare di più.

Qualche mugugno, invece, tra i biancorossi vicentini, che vedono allargarsi il gap di punti dal Padova, vittorioso anche in questa 6° giornata di Serie C.

Padova – Cesena 1-0

Il Padova si conferma ancora una volta la squadra da battere; perlomeno in questa prima parte di campionato.

Contro il Cesena vince di misura per 1-0, con un gol di Soleri dopo soli 7′.

Di questo Padova impressiona l’equilibrio, la facilità con la quale questa squadra va in gol e allo stesso tempo la capacità di non prenderne.

Rimini – Gubbio 1-1

Scontro salvezza. I 3 punti sarebbero valsi doppi in caso di vittoria di una delle due squadre, ma alla fine è terminata per 1-1, con tutte e due le compagini che si dovranno accontentare di un solo punto.

Sambenedettese – Modena 1-1

Se tra Rimini e Gubbio c’era (c’è) il discorso salvezza in ballo, tra Sambenedettese e Modena bisogna parlare di playoff.

La Sambenedettese ha spinto parecchio, prendendo anche 2 pali, ma alla fine non è riuscita a sfondare ed è finita con un pareggio.

Sudtirol – Fermana 3-0

Solo 10 giorni fa il Sudtirol perdeva in casa per 0-3 contro la Reggio Audace.

Ieri un altro risultato di 3-0, ma a a vincere stavolta sono stati i biancorossi tirolesi.

Una partita dove il risultato parla da solo. Passo indietro, invece, per la Fermana.

Imolese – Virtus Verona 1-3

Seconda vittoria stagionale e consecutiva per la Virtus Verona, che dopo un inizio di campionato sfortunato, in 3 giorni conquista ben 6 punti in classifica, mettendo a segno 6 gol.

Una partita insidiosa, che sembrava essersi complicata dopo il gol dell?Imolese al 21′ del primo tempo.

La reazione della squadra veronese è stata veemente: 5 lancette di orologio sono bastate per pareggiare i conti, e 10 minuti più tardi è arrivato anche il vantaggio (meritato) degli ospiti.

Di Jacopo Rossi il gol definitivo dell’1-3 siglato al minuto 61.

Piacenza – Ravenna 3-1

Bellissima vittoria del Piacenza nei confronti di un lanciato Ravenna dopo 2 belle vittorie consecutive. Il risultato finale di 3-1 è merito della doppietta di Paponi e del gol dell’intramontabile bomber Cacia.

Troppo Piacenza per il Ravenna, che non deve abbattersi.

Reggio Audace – Carpi 2-0

La Reggio Audace fa suo il derby emiliano contro il Carpi. Erano in pochi quelli che auspicavano una vittoria per 2-0 della Reggio Audace.

E ad essere sinceri anche noi non ci avremmo scommesso.

E invece la Reggio Audace sforna una prestazione di assoluto spessore e, complice la bravura dei suoi singoli, ha portato a casa i 3 punti, che permettono alla squadra di Reggio Emilia di rimanere a una sola lunghezza di svantaggio dal Padova capolista.

Triestina – Arzignano Valchiampo 3-0

C’era curiosità per la Triestina dopo l’esonero di mister Pavanel.

E la curiosità è stata ripagata con un risultato di 3-0 nei confronti del malcapitato Arzignano Valchiampo che non ammette repliche e che ha mostrato il vero potenziale degli alabardati.

Lunedì dovrebbe essere annunciato il nuovo allenatore. Se la scelta sarà azzeccata, questa Triestina può diventare davvero devastante.

Girone C – 6° Giornata

Ternana – Reggina 1-1

Il big match della 6° giornata di Serie C è stato senza ombra di dubbio quello tra Ternana e Reggina, che occupavano la prima e la seconda posizione in classifica.

Il risultato finale è stato quello di 1-1. Gli ospiti erano passati in vantaggio con Bresciani proprio in apertura di secondo tempo.

Le “fere umbre” però non hanno mollato, ed ecco che al 17° della ripresa arriva il pareggio firmato da Salzano.

Un’unica nota “polemica”: dispiace che una partita tanto importante e bella sia stata disputata in un turno infrasettimanale e per di più alle 15. Davvero un peccato.

Vibonese – AZ Picerno 3-1

La Vibonese si conferma squadra in forma e batte con una prestazione brillante anche l’AZ Picerno. 3 punti ampiamente meritati per i calabresi, che fino a 10′ dalla fine erano in vantaggio addirittura per 3-0.

Per la squadra lucana, invece, dopo due belle vittorie, arriva la seconda prova opaca.

Avellino – Virtus Francavilla 0-1

Dopo 3 belle vittorie consecutive, il morale ad Avellino era molto alto. Ma in 3 giorni sembra essere crollato tutto, o quasi. Arriva infatti la seconda sconfitta consecutiva casalinga per 0-1.

E la squadra corsara di turno è ancora pugliese: dopo il Bisceglie domenica, ieri è stata la Virtus Francavilla a espugnare lo stadio Partenio.

Non bisognava esaltarsi e pensare troppo in grande 2 settimane fa, ma non bisogna nemmeno fare drammi adesso, anche se due sconfitte del genere non sono affatto facili da digerire.

Bisceglie – Casertana 0-0

Bisceglie e Casertana si dividono la posta: 1 punto ciascuno, ma dalla valenza molto diversa. Perchè se la Casertana mira ad un ottimo piazzamento ai playoff e il punto sta stretto, ai pugliesi biancostellati basta e avanza.

Paganese – Rende 5-1

La Paganese fa cinquina contro il Rende. Ma non è stata affatto facile per i campani conquistare la vittoria.

Al 15° del primo tempo, infatti, gli ospiti passavano in vantaggio con il gol di Scimia. Situazione di vantaggio per gli ospiti che resiste fino al 42°, minuto nel quale Sbampato riporta in parità il risultato.

Nel secondo tempo la Paganese si scatena, segnando ben 4 reti agli ospiti calabresi.

Più che la situazione di classifica, ai calabresi deve far preoccupare la brutta, bruttissima prestazione del secondo tempo.

Teramo – Viterbese 1-1

Partita di poche emozioni quella che si è giocato nel capoluogo abruzzese. Se non fosse stato per i gol di Cianci al 59° (Teramo) e Pacilli al 73°(Viterbese), ci si sarebbe potuti annoiare.

Bari – Monopoli 1-1

C’era un’atmosfera di grande attesa per il Bari dopo l’arrivo di mister Vivarini, anche se dopo soli 2 giorni non potevano essere molti i miglioramenti.

Nel derby tutto barese contro il Monopoli nella 6° giornata di Serie C, finisce solo 1-1.

Certo il Monopoli è una delle squadre più in forma del girone C al momento, ma la corazzata barese è superiore a chiunque in questa categoria e non può permettersi ulteriori passi falsi.

Per fortuna, il big match tra Ternana e Reggina è finito in parità, altrimenti sarebbero stati guai grossi.

Catania – Cavese 4-0

Catania straripante contro la malcapitata Cavese. In gol sono andati tutti i calciatori rossazzurri più rappresentativi.

Apre il solito Ciccio Lodi al 19° del primo tempo e la chiude sempre lui al minuto 96°. In mezzo sono andati in rete anche i bomberissimi Curiale e Di Piazza.

I campani non pervenuti, ma quando il Catania è in giornata è durissima per chiunque.

Catanzaro – Rieti 2-0

Dopo la 6° giornata di Serie C, il Catanzaro balza in vetta alla classifica, dove condividerà il primato con la Ternana almeno fino a domenica prossima.

La vittoria per 2-0 contro il Rieti era tutt’altra che da dare scontata, ma la doppietta di Bianchimano ha fatto sembrare tutto più facile di quello che sarebbe potuto essere.

Potenza – Sicula Leonzio 0-0

Il Potenza che fino a due settimane fa sembrava una macchina da gol, anche oggi ha dimostrato qualche difficoltà ad andare in rete.

Contro la Sicula Leonzio è finita solo 0-0, risultato da considerare negativo se si pensa che i bianconeri siciliani non giocano spesso delle grandi prestazioni lontano da casa.

La classifica rimane comunque ottima, anche se un’eventuale vittoria avrebbe permesso ai lucani di agganciare la vetta, che ora dista 2 punti.

L’analisi della 6° giornata di Serie C si conclude qui.

Appuntamento a sabato 28 settembre con il programma della settima giornata.

4 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Il Programma della 7° Giornata di Serie C

Il programma di tutte le partite della 7° giornata di Serie C di tutti e 3 i gironi. Sarà un turno particolarmente importante ed impegnativo.
Il Programma della 7° Giornata di Serie C | la-seriec.com